Strucolo de pomi Fusion ovvero strudel di mele alla mia maniera.

Oggi ho fatto fatica a non farmi uno strudel di mele goloso, avevo tutti gli ingredienti ma..sono a dieta.mele ananas Diciamo che ,più che altro, ho iniziato a mangiare meglio e pian piano tolgo un sacco di robaccia junk food e aggiungo cose sane (ci vorrebbe anche un piccolo digiuno di un giorno ma non so se posso farcela).
Consapevole delle calorie del mio “strucoleto indian” ho deciso di non farlo ma di scrivere la semplice ma golosa ricetta.
Pasticceria Fusion: un pò industriale (pasta sfoglia), buona frutta, e un pizzico di India (ero una discreta cuoca di Indian Food) con il suo trucco che da un sapore in più al dolce.
Ingredienti:
Non ci sono dosi precise, a parte le mele che sono 3 (misura media) per una pasta sfoglia normale che si compra nei discount.
pasta sfoglia pronta , forma a piacere
3 buone mele (dicono che dovrebbere essere mele renette ma ho provato anche con altre qualità)
uvetta a piacere
noci sbriciolate ma con pezzetti non troppo piccoli a piacere
cacao dolce a piacere
burro tre panetti piccoli preconfezionati (usando poco il burro conviene compare queste confezioni che rimangono fresche più a lungo anche se hanno troppo packaging).
Zucchero a velo
(sotto la slidshow la composizione dello strudel)

Questo slideshow richiede JavaScript.

Per prima cosa, mttiamo l’uvetta passa in un pentolino o tazza con acqua bollente e lasciamola almeno un quarto d’ora per farla ammorbidire bene.
Prendiamo la nostra pasta sfoglia e srotoliamola nella sua carta forno.
Tagliamo le mele a pezzetti e distribuiamole sulla pasta in modo che restino fuori solo 2 cm sul bordo. Spezziamo le noci e sparpagliamole (se vi va altra frutta secca o un mix va bene)
Scoliamo bene l’uvetta in un colino senza schiacciarla, in una padella antiaderente fate sciogliere a fuoco lentissimo il burro e buttate dentro l’uvetta . Friggete l’uvetta finchè l’acqua evapora e rimane solo lo sciroppo. Così fanno l’uvetta in India con il burro chiarificato che è meno grasso del nostro, ma sempre burro è….(pensavo di provare una versione con burro vegetale, chissà se ha meno colesterolo?)
Distribuite l’uvetta con tutto il goloso sughetto e sopra spolveriamocon un cucchiaino del cacao dolce (non metto altro zucchero ). Arrotoliamo il meglio passibile , senza rompere la pasta con gli spigoli delle fette di mele, diamogli quella forma da kipfel e mettiamolo in forno mezz’oretta a 180°
Questo è un dolcetto da sfizio e premio…ma per poche volte all’anno!
Ditemi se vi è piaciuto!

Saluto al 2018

Buongiorno,ultimo giorno dell’anno ed è logico fare le somme di quello che è successo.
Il 2018 è stato un anno importante sotto tanti punti di vista, non facile ma migliore di tanti altri.

La giostra del Cosmo, un vortice che ha bisogno di equilibrio.

Soddisfazioni e piccoli sogni realizzati, lo scontro con l’età che avanza, la consapevolezza che certe cose non puoi proprio farle più, ma ne puoi fare tante altre (anche se, per me, è comunque limitante, ammetto che l’invecchiamento mi spaventa) e, soprattutto, energia che si muove come in una Giostra Cosmica…tanta energia…Addio 2018 che mi hai portato a Vienna, la Trottola è arrivata Prima, mostre personali e collettive come se non ci fosse un domani  e, soprattutto, la consapevolezza che posso finalmente esprimermi senza pensare “ma cosa diranno gli altri?”, ho voglia di fare “delle cose” e proverò a realizzarle…in modi nuovi..Ho un sacco di cose diverse tra loro ma convergono quasi tutte verso il “benessere”, ne senso più ampio e generale del termine , “un ben stare” non solo fisico ed egoistico….vediamo un po’ se riesco a fare ancora un passettino in avanti …
Grazie comunque 2018 che hai innescato tutta una serie di cose piacevoli anche se bisogna estrapolarle dalla fatica della quotidianità , grazie per i regali inaspettati e tanti meritati, direi che puoi passare il testimone al 2019…avanti così che va bene! (la questione salute ha un paragrafo a parte)
Ma veniamo a questo piccolo blog. Ci ho pensato molto se continuare o chiuderlo, ma The Foodie mi piace e devo assolutamente trovare il tempo per riscrivere. Fare la blogger non è sicuramente una priorità, ma qua dentro ci sono dei contenuti interessanti e posso renderlo ancora più piacevole. Ovviamente non sono in grado di parlare di un argomento solo e…everythingelse è nel titolo! Ho già una lista lunga lunga di articoli, devo solo mantenere il ritmo con costanza!!! Ci provo…..

Buon Anno a tutti allora! Che il 2019 porti tante cose belle a tutti!!!

Questo slideshow richiede JavaScript.

 

Fondi di caffè e olio di oliva, uno scrub per il viso economico ed efficace.

Primavera, voglia di rinnovarsi e migliorarsi. In questa mia ricerca di naturalezza, natura, risparmio, recupero ed eliminazione dei prodotti testati su animali ho provato a farmi uno scrub del viso con i “fondaci”(fondi) del caffè.
Esistono voci a favore e contro il caffè così popolare in tutto il mondo. Alcuni dicono che sia buona per la salute e altri sostengono tutto il contrario. Nonostante questo, sull’utilizzo topico (o esterno) del caffè nessuno può negare che si tratti di un grande alleato. Per questo motivo viene usato per la cosmesi in trattamenti, creme e lozioni.
Il caffè è un esfoliante naturale molto efficace poiché i chicchi macinati stimolano il rinnovo cellulare. Stamattina ho provato lo scrub del viso, pomeriggio proverò la ricetta per il corpo che è diversa.

Scrub al caffè

Mescolate i fondi asciutti con olio d’oliva fino ad ottenere un composto omogeneo e fluido.

Per ottenere uno scrub delicato per il viso ecco il procedimento semplicissimo:

  • Sciacquate per bene i fondi del caffè utilizzati in precedenza e fateli asciugare perfettamente all’aria;
  • versate in una ciotola una quantità pari a mezzo bicchiere in una ciotola;
  • unite dell’olio di oliva a filo, mescolando continuamente con un cucchiaio
  • fermatevi quando avrete ottenuto un composto della consistenza di una crema fluida;
  • usatelo per fare un delicato massaggio sul viso e poi risciacquate con acqua tiepida;
  • se non lo utilizzate subito potete conservarlo in frigorifero per tre giorni
    vedrete che pelle morbida, brillante e pulita!!

    Lo scrub esfoliante per il corpo al caffè si prepara mescolando all’interno di un caffè mezzo bicchiere di fondi di caffè asciutti, un bicchiere di zucchero di canna, mezzo bicchiere di olio d’oliva, un cucchiaino di cannella in polvere e mezzo cucchiaino di noce moscata. Va applicato con massaggi circolari su tutto il corpo prima di procedere alla doccia e si conserva intatto per alcune settimane: basterà chiuderlo dentro un barattolo di vetro, meglio se ermetico..

Ho scoperto anche che i fondi sono utilissimi per eliminare le occhiaie e che aiuta ad eliminare la cellulite!
Per le occhiaie la ragione è la stessa per cui è eccellente per eliminare la cellulite: perché attiva la circolazione sanguigna. Le occhiaie, infatti, compaiono sul viso perché il sangue non può scorrere liberamente, che sia per mancanza di sonno, bevande alcoliche, alimentazione scorretta, eccesso di lavoro ecc.
La caffeina serve per decongestionare la zona. Potete preparare degli impacchi di caffè e applicarli sotto gli occhi (o sull’occhio chiuso) per alcuni minuti. Approfittatene per riposarvi un po’, fare un bagno caldo, ascoltare della musica rilassante ecc. Sul mercato esistono vari prodotti anti-occhiaie il cui elemento base è la caffeina.

Interessante vero? Buon relax a tutti (perchè ricordate che fa bene anche agli uomini!)
e fatevi una risata con questo mio selfie durante lo scrub!

Durante lo scrub al caffè