Le foto di cibo devono far venire l’acquolina in bocca, consigli su come realizzarle.

Ciao, è da un po’ di tempo che ci sto pensando: e se arricchissi questo blog con delle lezioni su come fotografare il cibo (se non lo sapete sono una fotografa professionista)? Volevo fare una pagina a parte ma con WordPress non mi ci ritrovo tanto (mi sono anche iscritta ad un corso che spero parta presto)perciò oggi la butto qua sul blog…
L’idea di darvi qualche consiglio mi è venuta guardando gli orrori fotografici che vengono postati ogni giorno sui social e non solo, ho visto addirittura brochure con foto scure, con colori rivoltanti, sfocate …insomma…da vomito! Fiorella Macor PhotographyMa vi rendete conto dell’importanza che ha l’immagine che mostra il cibo che presentate? Mi sa che ci sono parecchie persone che lo hanno capito e allora, ok se uno lo fa per proprio piacere personale, ma chi ci lavora con il cibo dovrebbe metterci più attenzione. Una volta si chiamavano i fotografi professionisti, oggi abbiamo una tecnologia alla portata di tutti, ma questo non vuol dire svilire la qualità. Il modo per avere immagini “decorose” non è difficilissimo, bastano un po’ di impegno e degli accorgimenti per fare in modo che il vostro cibo risulti veramente buonissimo!

Oggi vi propongo la presentazione dei miei corsi da Eataly ( (si inizia al 23 settembre a Bologna e al 30 settembre a Trieste per proseguire ottobre, novembre e dicembre con la Tavola di Natale!) In collaborazione con Le vie delle Foto, se avete voglia di seguirmi datemi un segnale: un like alla pagina, l’iscrizione al blog e vedrete che vi darò una buona mano…gratis! Vi aspetto!

Ricette, chef famosi, vino, sommelier, alimentazione, salute. Veniamo

bombardati da immagini di cibo e bevande in continuazione e fa venir voglia

di scattare e condividere. Il cibo è colore, forme, ombre, luci, creatività ed è fotogenico, anche con lo smartphone. Fotografare bene il cibo da

soddisfazione personale e se riesci a far venire l’acquolina in bocca a chi guarda

l’immagine, allora, hai fatto un buon lavoro.

Che tu sia un food blogger, un cuoco o semplicemente un buongustaio, resta il

fatto che ormai lo scatto davanti al piatti, padelle e forni è un’abitudine

consueta e piacevole.

Secondo me il cibo è affascinante: dalle verdure crude, alle ricette più

elaborate ci sono forme e colori infiniti e ci sono moltissimi modi per

fotografarlo, ognuno può trovare il suo stile, resta fondamentale però sapere

delle basi tecniche che ci aiuteranno a sperimentare meglio ed a ottenere

risultati migliori.

 

 

Fragole a merenda con lo yogurt.

Buongiorno!
Zuccheri “buoni”, sali e poche calorie, una merenda perfetta per la primavera.
Semplicissima: yogurt magro e tanti pezzettini di fragole fresche, mescolare, lasciare un po’ in frigo per far amalgamare il sughetto delle fragole allo yogurt e gustare.
I benefici di questa merenda sono tantissimi.
Pur essendo così dolce e appetibile, la fragola contiene poche calorie. Ha prima di tutto un’azione depurativa e disinfiammante, attiva gli antiossidanti già presenti nell’organismo e ha una marcata azione di stimolo sulle attività metaboliche, inoltre contengono l’acido acetilsalicilico che riattivano le difese immunitarie. Ma non è tutto: vitamina B, vitamina C, calcio, magnesio, ferro, potassio e sali che riattivano il metabolismo.Infine, con le fragole facciamo scorta di fibre che favoriscono la sensazione di pienezza gastrica, un lento assorbimento degli zuccheri e quindi il mantenimento dell’equilibrio glicemico.
E che dire dello yogurt? Sappiamo tutti quanto faccia bene.
Si stima che la nascita dello yogurt risalga a circa 3.000 anni a.C. in Mesopotamia. Si diffuse in Europa nel XX secolo e già se ne conoscevano le proprietà benefiche per la salute, per cui non era considerato un semplice cibo, fra i primi rimedi officinali che si studiarono furono gli effetti benefici dello yogurt sullo stomaco.
Lo yogurt fa parte dei latticini, poiché deriva dalla fermentazione del latte, ma è decisamente più digeribile e più salutare, inoltre non da luogo ad intolleranze poiché contiene pochissimo lattosio.
I benefici che otteniamo sono molteplici:riequilibra la flora batterica intestinale e facilita la digestione, produce antibiotici naturali e rafforza il sistema immunitario, previene danni al fegato grazie alla vitamina B e aiuta la linea (specialmente se è magro) perchè è un ottimo spuntino spezza fame. Importante anche il fatto che Il suo consumo riduce la formazione di solfuro di idrogeno, che è la causa dell’alitosi e del tumore al colon.

Pochi grassi e tanti benefici.

Una merenda semplice e gustosa.

Ho anche scoperto che gli scienziati della Marmara University, in Turchia, hanno dimostrato che mangiare yogurt apporta benefici ai denti. Infatti nessuno degli zuccheri e dei grassi contenuti in questo alimento hanno provocato l’erosione dello smalto.Addirittura l’acido lattico contenuto nello yogurt pare avere proprietà salutari nei confronti delle gengive e nella prevenzione di molte malattie paradontali.

Mi fermo qua perchè a studiar bene ci sono ancora tanti benefici dall’assunzione di questi due gustosi alimenti e ve li raccomando…in abbondanza!
Buona merenda sana a tutti!