A Vienna in gennaio. Viaggio lampo!

<< Vieni a Vienna con noi tra 10 giorni?>> Ovviamente ho risposto subito di sì senza pensare che eravamo in gennaio e avevamo due bambini ancora piccoli, poi ho realizzato che sarebbe stato movimentato, ma non si rifiuta un invito così.Nina

Una decisione un poco avventata ma, per questo, ancora più goduta, una piccola avventura, e la mia gallery fotografica è proprio un bel racconto di questi giorni fuori dalla quotidianità come piace a me. Niente scatti ossessivi compulsivi, Canon 5D Mark II al collo con tutto al volo perchè 4 giorni sono pochi. Vienna è grande e girare con due bambini piccoli è limitante ed impegnativo, nello stesso tempo però è divertente, soprattutto con Nina che è più grandicella.

parco del castello di Schönbrunn

Visitare una splendida città nel periodo meno turistico dell’anno ha un suo fascino, le strade ed i musei non sono tanto affollati,non c’è ressa e anche se fa freddo cogli di più la bellezza maestosa di questa architettura così famigliare ma con uno stile di vita diverso,mi sono piaciuti i ritmi della città
C’è tanta di quella storia racchiusa nel MuseumsQuartier Wien che credo ci vogliano almeno 5 giorni per poter visitare tutto.

Noi abbiamo fatto delle tappe obbligate come il Museo Sissi, situato all’interno degli Appartamenti Imperiali della Hofburg e il Museo di Storia Naturale che mi sono ripromessa di rivisitare con molta calma perchè mi ha veramente colpito e coinvolto con le simulazioni di meteoriti che si schiantano al suolo e simulazioni di eruzioni vulcaniche.

Museo di storia naturale

Almeno una giornata in quel labirinto di cristalli ed animali impagliati già dal 1700, dinosauri robot e uomini di Neanderthal riprodotti in modo da sembrare vivi, stanze e stanze arredate con bacheche di legno e vetro, preziose e piene di storia della Terra.

E non è mancato Shonbrunn, tanto bello all’interno e pregno di storia che ci riguarda da vicino, quanto un po’ deprimente il Parco senza il colore delle foglie e dei fiori (arrivare al Gloriette però è bello comunque).copyright fiorella.macor

Fermarsi nella stanza dove in occasione di un viaggio a Vienna nel 1762 Mozart fu ammesso a suonare nella Sala degli Specchi della reggia di Schönbrunn al cospetto dell’imperatrice …chiudere gli occhi e sentire anche la musica che ti arriva da un’ audioguida, son bei momenti da gustare con calma. Gennaio è un buon mese per andar per Musei ma meno per entrare ed uscire dai locali, bar e soprattutto pasticcerie. Nel museo ci stai ore e le fatica di vestire e spogliare un bambino val il tempo, ma una puntatina in un bar di mezzora è un’altra cosa, tute , maglioni sciarpe , metti e togli aggiungendo anche il piccoletto che sta scoprendo il Mondo ed odia stare in passeggino.
Con i bambini visiti musei e giri per le vie dello shopping con negozi di lusso, gioiellerie e profumerie compreso l’abbigliamento che noi chiamiamo Von Trapp….

A distanza di un anno, dico che ….ne é valsa la pena…

Amo girare per il Mondo.