L’ORC Worlds entra nel vivo con la regata warm up.

OK ! Va bene così!

Dopo due giorni passati ad osservare il popolo della vela che arrivava e prendeva confidenza con Porto San Rocco, oggi, domenica 2 luglio, si va finalmente in mare con la regata di prova. Tralascio di farvi sapere come mi sentivo psicologicamente dal fatto che immediatamente prima di imbarcarmi sul mio natante con il suo Comandante e Giulio, mi si è sfracellato al suolo il 70-200 mm e che sono rimata con il 17- 40 mm (i fotografi mi capiranno). Come vi dicevo, la vela, non è il mio settore ed aspettavo da tanto questo momento per mettermi alla prova stando vicinissima alla regata, avevo pensato già a tutto e, di colpo, ho dovuto cambiare “ottica” di visuale.

Warm up,

OK, abituata a questo mio strano Karma che mi ha fatto diventare maestra nell’arte di sapermi arrangiare ho deciso, costretta, di concentrarmi comunque e realizzare delle belle cartoline.
C’era “mare” come si usa dire quando le onde sono forti ed il vento di tramontana soffiava parecchio, bellissime nuvole facevano da cornice ed il mare cambiava continuamente colore mentre il sole entrava ed usciva da quei nuvoloni che però hanno deciso di non fare cadere neppure una goccia di pioggia. Un po’ arrugginita, dopo anni che non mi trovavo tra le onde, mi sono aggrappata alla mia comoda seggiola vicino al pilota fino a quando siamo arrivati nel mezzo delle vele e lì mi sono gustata in pieno la natura vs gli uomini.
Di colpo il vento è scomparso e al posto del fiocco sono arrivati gli spinnaker colorati in un gioco di colori e movimento, tutta la rabbia era scomparsa e c’era l’energia frizzante che solo il mare mi sa dare. Un brindisi, un panino del brunch in dotazione e via,ricordando le scoribande del passato (Bruno è un amico di vecchia data ed un eccellente marinaio), speranzosi che anche domani saremo assieme in Piazza Unità a vedere la partenza della prima prova, la regata offshore che verà circa 30 ore di navigazione continua, per la prima volta nella storia di un campionato del Mondo di Vela, toccherà acque territoriali di 3 nazioni (Italia, Slovenia, Croazia)
Tutto sommato soddisfatta dei risultati, ci siamo rilassati un po’ in piazzetta aspettando l’Inaugurazione Ufficiale che però non abbiamo visto da terra ferma…anzi, non abbiamo visto per nulla le autorità ed il discorso formale ma siamo tornati in mare con Bruno, subito fuori dal porto, perchè un rimorchiatore pilotato dal Comandante Matteo Steffè (nonchè figlio di Bruno) attendeva il via per dare uno spettacolo pirotecnico di getti d’acqua altissimi!!

Spruzzi d’acqua, bandiere e festa…Inaugurazione

Piovigginava un po’ ma, di colpo, il cielo si è aperto, il sole ha inondato di riflessi il mare ed un arcobaleno è apparso tra le gocce d’acqua che raggiungevano quasi il cielo! Un regalo bellissimo!! Sembrava quasi che “qualcuno” volesse scusarsi con me per l’incidente increscioso del mattino e, in parte, ci è riuscito.
Ritornati a terra c’era festa grande, tanta gente, la Banda Cittadina Amici della Musica e poi..più tardi Povia in concerto, ma io e Giulio siamo tornati a casa, voglia di scaricare i file e….il mare stanca !
A domani….
La gallery ancora incompleta su Facebook