Spezzatino di manzo e patate alias calandraca.

Da un sacco di tempo avevo voglia di calandraca, una ricetta tipica triestina,e me lo sono preparato ieri nella mia cucina appena rinnovata.
E’ uno stufato di carne con patate che in origine veniva preparato con la carne del montone o di castrato. Oggi nel tempo le usanze sono cambiate e si usa anche la carne di manzo per cucinarlo . Ne ho letto la storia molto interessante e vi do il link https://bora.la/2010/11/04/scampoli-di-storia-le-origini-della-calandraca/
La calandraca mi ricorda proprio la famiglia, d’inverno si cucinava almeno una volta ogni 15 giorni, oggi, mangio pochissima carne ma ho visto i bocconcini di manzo in frigo al supermarket e non ho resistito …dopo tanti tanti anni! ( verrà il giorno che riuscirò a diventare vegetariana? Eticamente lo trovo doveroso sia per gli animali che per il clima ma non ne sono ancora capace …mi devo impegnare di più)
Ma passiamo alla ricetta che è meglio:

Ingredienti:
700gr di manzo tagliato a tocchetti
4 patate
1 cipolla
2 cucchiai di concentrato di pomodoro
500 ml di passata di pomodoro
1 “cuore di brodo”
paprika
olio evo e sale

La mia ricetta:
Imbiondire la cipolla nell’olio
quando è bella bionda buttare i pezzi di carne e farle prendere colore per una ventina di minuti mescolando ogni tanto (mi sono appena comprata un pentolone antiaderente, bello, grande ,alto). A parte preparare il brodo in mezzo litro d’acqua (io uso il cuore di brodo gelatinoso).
Spelare e tagliare le patate a pezzi grossi e metterle con la carne dopo 20 minuti aggiungendo anche il brodo. Altri venti minuti cosi e aggiungere : la passata, il concentrato di pomodoro, la paprika (a vostro gusto)e il sale.
Mettere un coperchio e far cuocere almeno un’ora e un quarto mescolando ogni tanto
(dipende molto dal manzo, può bastare anche un’ora, l’importante è che non si asciughi troppo e che non resti dura la carne)..
Buon Appetito!

calandraca
calandraca